Ultimo aggiornamento: lunedi' 19 ottobre 2020 17:13

THIAGO ALMADA, LA NUOVA STELLA ARGENTINA SULL’AGENDA DEI TOP CLUB EUROPEI

27.04.2019 | 12:30

Il suo nome figura sulle agende di mercato di numerosi top club europei, pronti ad assicurarsi le prestazioni di un giocatore da molti indicato come “il nuovo Messi”. Il Manchester City di Pep Guardiola lo osserva con estrema attenzione, in attesa di sferrare l’attacco decisivo e assicurarsi il suo fatidico “sì”. Nel frattempo, il gioiello argentino del Vélez, Thiago Almada, continua a far parlare di sé, stupendo tifosi e addetti ai lavori con le sue incredibili giocate.

Almada nasce il 26 aprile 2001 a Fuerte Apache, famoso barrio di Buenos Aires che, anni prima, diede i natali anche ad una vecchia conoscenza del calcio italiano: quel Carlitos Tevez divenuto, nel tempo, vera e propria icona del quartiere nel quale, a suo dire, “o fai il criminale, o il calciatore. E ti salvi”. Il diciottenne argentino cresce calcisticamente nelle giovanili del Vélez Sarsfield, club della capitale con il quale fa il suo esordio in Primera División l’11 agosto del 2018, nel match vinto 2 a 0 contro il Newell’s Old Boys. Da quel momento sono 16 le presenze totali collezionate da Thiago Almada con la prima squadra allenata da Gabriel Heinze, condite da 3 gol e 2 assist per i propri compagni. Dopo l’esperienza con la selezione giovanile che ha accompagnato l’albiceleste ai Mondiali di Russia nel 2018, il 20 gennaio del 2019 fa la sua prima apparizione con l’Under 20 dell’Argentina nel Campionato Sudamericano di categoria. 9 giorni dopo ecco la gioia per il primo, indimenticabile gol con addosso quella storica maglia: è sua infatti l’unica rete messa a segno dalla propria nazionale nella sconfitta per 2 a 1 patita contro l’Ecuador.

Thiago Almada è un trequartista molto abile palla al piede, dotato di buone qualità tecniche e di un’ottima visione di gioco. Nonostante ricordi la pulga di Rosario per movenze e caratteristiche fisiche – 1,71 m di altezza – il giovane talento argentino predilige il piede destro. Bravo negli inserimenti e nel dribbling, il numero 23 del Vélez ama agire tra le linee e svariare su tutta la trequarti di campo, senza dare così punti di riferimento alle retroguardie avversarie. Il prezzo del suo cartellino si aggirerebbe intorno ai 23 milioni di euro, cifra abbastanza elevata che non spaventerebbe, tuttavia, i potenti club europei interessati al giocatore. Molti, come sostenuto in precedenza, gli hanno già affibbiato il pesante appellativo di “nuovo Messi”: lui, almeno per ora, è semplicemente Thiago Almada, uno dei talenti più cristallini nel panorama calcistico internazionale del quale sentiremo tanto parlare.

 

Foto: TyC Sports