Ultimo aggiornamento: giovedi' 26 november 2020 00:37

Ternana-Lucarelli, binomio perfetto. Bari, storia di un suicidio tattico

17.11.2020 | 12:00

Domenica abbiamo assistito con grande curiosità a Bari-Ternana, due organici di Serie B prestati alla C. E abbiamo notato come il Bari abbia preparato la partita in modo inadeguato rispetto all’organico a disposizione e alle indiscutibili qualità della Ternana. La rosa di Cristiano Lucarelli è sontuosa, l’allenatore può diventare un valore aggiunto per esperienza e competenza. Lucarelli ha scelto la formula migliore, quella di andarsela a giocare al San Nicola dall’alto di una qualità che negli ultimi 30 metri prevede la contemporanea presenza di Partipilo, Falletti, Furlan e Vantaggiato. Bene, il Bari non ci ha capito nulla, ha prestato il fianco, ha incassato e subito, ha preparato la partita nel peggiore dei modi. La Ternana, precisa, organizzata e cinica, avrebbe potuto vincere 6-2 se pensiamo ai legni e alle occasioni create. Complimenti alla squadra umbra, autentico bolide per la Serie C. Il Bari potrà rialzarsi, il tempo c’è, ma soltanto a patto – la prossima volta – di capirci qualcosa in più dal punto di vista tattico.

Foto: sito Ternana