Ultimo aggiornamento: giovedi' 25 febbraio 2021 11:31

Ternana, gli investimenti di Bandecchi nelle mani sbagliate

14.07.2020 | 22:45

Stefano Bandecchi ha fatto tutto quello che avrebbe dovuto (anche qualcosa in più…) per mettere a disposizione della Ternana un organico competitivo. Ora che la squadra è fuori dai playoff, comprendendo la rabbia per l’epilogo di Bari e per alcune decisioni arbitrali non accettate, bisognerebbe fare un discorso molto più ampio. Questo: non si può investire così tanto per rifugiarsi nella rabbia, non è in questo modo che si sintetizza una stagione. La verità è che la Ternana avrebbe dovuto chiudere meglio la stagione, lottando fino alla fine per la promozione diretta, come minimo piazzandosi seconda o terza, non mollando così presto come ha fatto. I grandi investimenti di Bandecchi (metteteci un occhio per curiosità, per la Serie C sono cifre incredibili) sono finite nelle mani sbagliate. La gestione di un direttore sportivo conta parecchio non soltanto sul mercato (tutti possono spendere se hanno cifre roboanti a disposizione) ma anche nell’ordinaria amministrazione, nel lavoro quotidiano. Sotto questo punto di vista per Luca Leone è stato un flop totale. E noi crediamo che la riflessione di Bandecchi debbano essere più profonde: la sua generosità, il suo attaccamento alla città dimostrato con i fatti, dovranno portare alla scelta di uomini giusti che – perennemente alla ricerca di alibi – non mandino in rovina il raccolto.

Foto: profilo twitter Ternana