Ultimo aggiornamento: venerdi' 10 aprile 2020 00:03

TAMEZE: UN AVAMPOSTO DI MUSCOLI E QUANTITA’ PER L’EQUILIBRIO DELL’ATALANTA

13.02.2020 | 11:09

Adrien Fidele Tameze Aoutsa è stato il colpo di mercato invernale dell’Atalanta. Pronti via, il centrocampista francese ha fatto il suo esordio sabato scorso nella sfida vittoriosa contro la Fiorentina.
Ma andiamo a conoscere meglio il nuovo arrivo in casa nerazzurra.
Adrien Tameze nasce a Lilla nel novembre del 1994 ed è proprio nella squadra della sua città che inizia la sua avventura nel mondo del calcio.
Nel 2008 arriva al Lambersart, prima di approdare al Nancy via Wasquehal.
È qui che il giovane Tameze entra in contatto con il calcio professionistico senza tuttavia riuscire mai ad esordire nella massima serie.
Sarà con il Valenciennes prima e con la maglia del Nizza poi, che Tameze farà il suo esordio nella Ligue 1 totalizzando 55 presenze coronate da un gol.

Durante l’ultima finestra di mercato l’Atalanta decide di puntare sul suo talento e lo conduce – con la formula del prestito – alla corte di Gasperini.
Tameze è un centrocampista che si trova a proprio agio davanti alla difesa. Per caratteristiche dimostra più propensione alla fase difensiva, come schermo a protezione della retroguardia: il classico mediano che un tempo veniva definito metodista. La poca abitudine a spingersi in avanti è plasticamente fotografata dalle poche reti messe a referto nelle sue passate esperienze. In 85 apparizioni con la maglia del Nizza ha totalizzato soltanto 2 gol e 6 assist, mentre con il Valenciennes 1 gol e 1 assist in 59 presenze.

Certamente la principale prerogativa di Tameze – visto il ruolo e le caratteristiche – è la fase difensiva: un avamposto di muscoli e quantità per Gasperini che potrà utilizzarlo come valida alternativa in mezzo al campo per dare equilibrio alla sua Atalanta.

Foto: Twitter personale