Ultimo aggiornamento: venerdi' 22 november 2019 14:30

TALENTO E VOGLIA DI ESPLODERE: JAMES GARNER, PREGIATA OREFICERIA UNITED

26.10.2019 | 11:00

Il suo nome non è ancora sulla bocca di tutti, ma è già piuttosto noto e molto presto James Garner inizierà a brillare anche sui campi della Premier. Intanto, il giovanissimo ragazzo si è fatto notare in Europa League debuttando in campo internazionale con il Manchester United durante la sfida contro il Partinzan a Belgrado, non proprio un campo semplice per esordire dal primo minuto per via dell’incandescente atmosfera che si vive fuori dal rettangolo verde. Andiamo per ordine: Garner nasce il 13 marzo del 2001 a Birkenhead, città situata nella penisola di Wirral, sulla sponda ovest del fiume Mersey e opposta a Liverpool, centro principale del distretto metropolitano di Wirral. Nella città famosa come porto e per i suoi cantieri navali, tra i quali Cammell Laird, il piccolo James inizia a giocare a calcio e a innamorarsi sempre più del Football. All’età di 7 anni, dopo aver giocato per le strade del proprio quartiere e nei vari campetti di periferia, viene notato da alcuni osservatori del Manchaester United. La sua famiglia lo appoggia e lo guida nella scelta di trasferirsi lontano da casa, nonostante tutte le conseguenze che comporta una decisione simile.

A quel punto, separandosi dai suoi amici e da affetti di ogni tipo, Garner inizia a tutti gli effetti la propria carriera. Giorno dopo giorno spinge sull’acceleratore per mettersi in evidenza e migliorare ulteriormente. I risultati sul campo sono positivi, confortanti e confermano le grandi aspettative nei suoi confronti. Nell’Academy è sicuramente uno dei più promettenti nel suo ruolo, quello di centrocampista centrale abile sia a costruire la manovra, grazie a un’ottima visione di gioco, che a interrompere l’azione avversaria con un egregio lavoro di interdizione. La buona fisicità, esattamente 1,82 cm, gli dà certamente una marcia in più. Il suo percorso prosegue senza intoppi o incidenti di percorso e la sua stella brilla anche in Youth League nella stagione 2017-2018, gol e soprattutto assist che si rivelano determinanti. La dirigenza e lo staff tecnico, con Ole Gunnar Solskjaer in prima persona, lo monitorano con attenzione e oculatezza. Lo scorso 27 febbraio 2019, finalmente, giunge il tanto agognato momento del debutto in prima squadra, nel finale della gara di Premier League contro il Crystal Palace vinta a Old Trafford per 3-1. Garner realizza il suo sogno, ma non si accontenta. In estate parte per la tournée agli ordini del tecnico Solskjaer, il norvegese lo prende sotto la ala protettiva e lo guida quotidianamente. In questa stagione ha già collezionato due apparizioni, una in FA Cup e l’altra in Europa League. Quasi certamente, seguendo le orme di Angel Gomes e Tahith Chong, tra non molto il gioiellino classe 2001 riuscirà a togliersi un bel po’ di soddisfazioni con la maglia dei Red Devils, magari al fianco di Paul Pogba, suo riferimento e idolo in questi anni.

Foto: Manchester United Twitter