Ultimo aggiornamento: sabato 15 agosto 2020 00:10

Stroppa: “A Crotone grande entusiasmo. Il Pordenone non è più una sorpresa”

12.07.2020 | 16:20

Giovanni Stroppa, tecnico del Crotone, ha rilasciato alcune dichiarazioni in sede di conferenza stampa di presentazione della gara contro il Pordenone. Di seguito le sue parole riportate da ilrossoblu.it.

“Le difficoltà che troveremo saranno all’incirca quelle affrontate nella gara contro il Cittadella. Sono una sorpresa ma ora a fine stagione rappresentano una certezza. Sono una squadra allenata bene, ha idee e forza, va molto in verticale e come il Cittadella sarà veramente importante mantenere la concentrazione giusta per mettere in atto il nostro gioco. Questa gara è ricca di insidie, la prima è sopratutto avere speso tanto a Cittadella e dovremo valutare come staremo a livello mentale e fisico. Se riusciremo a stare bene in campo questa diventerà una gara bella sotto tutti i punti di vista”.

“Sui meriti dell’allenatore si devono esprimere gli addetti ai lavori, sono orgoglioso dei calciatori e delle loro prove. A Cittadella la squadra ha lavorato per tutta la gara, amministrando, le uniche difficoltà sono arrivate da palla inattiva e siamo arrivati ben quattro volte nella ripresa davanti al portiere. Sono terzi in classifica, sarà una gara difficile e a maggior ragione dovrà essere un’altra finale. Nella gara d’andata contro il Pordenone, rivedendola, i numeri non sono soddisfacenti ma sicuramente c’erano tutti i presupposti per fare bene. Abbiamo perso per un’autorete, va sottolineato, sicuramente è stata una gara non all’altezza delle nostre qualità”.

“Non sono conscio dell’entusiasmo che c’è a Crotone, mi auguro che continui a crescere. Per quanto riguarda noi non possiamo pensare più di una gara per volta. Abbiamo entusiasmo e questo deve portarci a concentrarci su quello che stiamo facendo e curare i minimi dettagli. Credo che la squadra come al solito stia dimostrando tante caratteristiche, la gara contro il Pordenone sarà un esame in questo, bisognerà mantenere alta cattiveria agonistica, determinazione e concentrazione. Non si potrà evitare di fare una partita sporca se si vorrà raggiungere il risultato finale da qua alla fine”.

Foto: Crotone TV