Ultimo aggiornamento: lunedi' 26 luglio 2021 17:45

Strootman: “Voglio rimanere a Genoa, ma non dipende da me. Gioco per mia madre. Ho sempre ammirato il Milan”

16.04.2021 | 19:45

Arrivato in prestito secco a gennaio dall’Olympique Marsiglia, Strootman col Genoa ha ritrovato l’Italia dopo le stagioni con la Roma. Il centrocampista olandese si è raccontato a Sky Sport, tra il ricordo della madre scomparsa di recente e la sua voglia di continuare a giocare in Italia. Queste le sue parole.

Sul futuro: “Se non ti senti benvenuto non puoi giocare bene. E qui invece mi sento bene, abbiamo una squadra forte e per questo posso fare bene. Devo migliorare ancora, dobbiamo migliorare ancora per salvarci ma siamo sulla strada giusta e per questo sono tornato in Italia. Se posso restare in A l’anno prossimo? È una cosa, complicata, non so ancora cosa vuole il club, il Marsiglia, cosa vogliono fare con me in estate ma qui mi trovo bene. Abbiamo altre 8 partite: voglio fare bene e così forse posso restare in Serie A”.

Sulla partita contro il Milan, e la sua ammirazione per i rossoneri: “Se possiamo fare risultato a San Siro contro il Milan? Spero di sì. Ricordo la mia prima partita lì con la Roma, finì 2-2, segnò Destro e poi io su rigore. Stadio speciale, club speciale, ricordo il Milan di Van Basten, Gullit e Rijkaard: hanno cambiato il calcio, erano di un altro livello”.

Sulla madre: “Per me è difficile ancora parlare di questo, so che mia mamma mi guarda sempre, mi sostiene. E mi hanno sostenuto tanto il club, l’allenatore, i compagni, i tifosi. In ogni partita voglio fare bene per lei, cosi che sia orgogliosa di me, ma è ancora difficile parlarne”.

 

Foto: Instagram personale