Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 20:19

STRAPOTERE FISICO E SENSO DEL GOL: DIALLO, IL TRASCINATORE DEL METZ FINITO NEL MIRINO DEI TOP CLUB

14.11.2019 | 13:00

La Ligue 1, come ogni anno, regala emozioni e sorprese. Tralasciando per un momento il Paris Saint-Germain e le altre big, nella lotta per non retrocedere finora a rendersi protagonista è stato il Metz. Il club neopromosso, dopo aver lanciato Kalidou Koulibaly, ha fatto lo stesso con un altro senegalese, Habib Diallo, centravanti autore di 8 marcature personali nelle prime 13 giornate. Diallo nasce il 15 giugno del 1995 a Thies, in Senegal, e sin da subito inizia a rincorrere il pallone per le strade del proprio quartieri insieme ai suoi coetanei. All’età di 8 anni entra a far parte del settore giovanile dell’Association Sportive Generation Foot, squadra con sede a Dakar. Da quel momento inizia il percorso di crescita di Diallo che a piccoli passi si mette in evidenza sfruttando il suo strapotere fisico. Le sue capacità atletiche gli consentono di saltare l’uomo e di attaccare la profondità in maniera a dir poco esplosiva, i suoi 1,86 centimetri lo aiutano anche nel gioco areo e spesso risulta un attaccante quasi immarcabile. Nel 2013 alcuni osservatori del Metz, club sempre attento al lavori di scouting in Africa, notano il suo talento e decidono di portarlo in Francia. Per la giovanissima punta si tratta della tanto attesa e sperata occasione da cogliere al volo. Una volta arrivato in Europa, Diallo lavora duramente e in allenamento dà il meglio di sé stesso perché ha un unico obiettivo: diventare un calciatore professionista. Dopo due annate positive, con tanti gol all’attivo, giunge la meritata promozione nella formazione B.

La crescita di Diallo è esponenziale e i dirigenti del club transalpino iniziano a percepire di avere tra le mani un potenziale incredibile. Nel 2015, infatti, il classe 1995 viene inserito in prima squadra, ma lo spazio a disposizione è ridotto e viene ceduto in prestito al Brest per due stagioni. Al suo ritorno alla base, il senegalese è finalmente pronto per trascinare il Metz e contribuisce alla promozione in Ligue 1 con 26 centri e 6 assist in 37 presenze. Numeri che attirano le attenzioni di diversi club, ma Diallo rimane con Les Grenats e approda nel massimo campionato francese con ambizione e voglia di lasciare il segno. Detto, fatto e finora sono state già 8 le volte in cui il 24enne ha gonfiato la rete. Le sue prestazioni non sono passate inosservate e alcuni top club, in particolar modo in Premier League (Chelsea e Tottenham in prima fila), hanno già manifestato il proprio interesse. Diallo è destinato ad avere un futuro radioso, ma prima c’è da raggiungere un’importante salvezza con il Metz, attualmente quartultimo in classifica con 13 punti.

Foto: besoccer