Ultimo aggiornamento: martedi' 15 ottobre 2019 14:18

Stellone, Venezia-Palermo tra presente, futuro e retroscena. Su Bacconi e De Biasi…

26.04.2018 | 23:55

Bruno Tedino ha ovviamente detto in conferenza stampa che Bacconi come analista tattico a Palermo è una sua scelta, non poteva essere diversamente. Con le dichiarazioni si possono raccontare mille cose e mille favole. Tedino preferisce subire tutte le pressioni, sa che il suo presidente ha già pensato più volte di sostituirlo, ma preferisce andare avanti così. Bacconi passerà da uno studio televisivo napoletano, dove è noto per le sue bacchettate a Sarri (pensa un po’, fino a prova contraria dovrebbe essere Sarri a spiegargli come si fa), ad assistente di Tedino a Palermo. La speranza è che dalla teoria alla pratica per una volta funzioni la…pratica. Venezia è una tappa delicata per lo stesso Tedino: Zamparini non gli ha fatto il mercato, ma gli regala stress. Quella di domani è la partita fatta apposta per Roberto Stellone, vediamo perché. Prima di Palermo-Avellino della scorsa settimana era stato allertato da gente molto vicina a Zamparini, gli avevano detto di tenersi pronto, considerato che con De Biasi il discorso non era stato perfezionato. Stellone ha un impegno sulla parola con il Venezia per la prossima stagione, così ha avvertito il club lagunare dicendo che non avrebbe rifiutato il Palermo anche per poche partite. E che sarebbe stato disponibile per il Venezia della prossima stagione se non avesse centrato l’obiettivo promozione con i rosanero. Ecco perché domani sarà anche la partita di Stellone, con le solite pressioni per Tedino. E con De Biasi sempre sullo sfondo…

Foto: Facebook ufficiale Bari