Ultimo aggiornamento: venerdi' 15 november 2019 00:25

Spalletti: “Siamo stati impacciati, troppa frenesia. Perisic? Bisogna riordinare gli obblighi di un professionista. Nainggolan…”

01.02.2019 | 00:16

Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter, ha parlato dopo la sconfitta rimediata contro la Lazio in Coppa Italia ai microfoni di Rai Due: “Siamo stati un po’ impacciati, quando è entrata nel vivo siamo stati dentro la partita fino alla fine. Ci siamo fatti prendere dalla frenesia, loro hanno cinque giocatori che sempre dentro al campo schierati. Rigore su Skriniar? Non voglio commentare queste situazioni, non sono in grado di fare queste analisi. E’ mancata la lucidità nel far girare palla e invece noi quando ci hanno richiesto di andare ad attaccare la Lazio era tutta schierata. Abbiamo avuto occasioni da rete, noi con Candreva e con Lautaro all’ultimo minuto. Partita in equilibrio totale poi ai rigori se la sono meritata. Nainggolan e Perisic? Sono da recuperare, Nainggolan ha avuto una serie di infortuni e per quanto riguarda Perisic è chiaro che bisogna riordinare i ruoli e gli obblighi che un professionista ha. Gli era stata fatta una proposta importante ed il giocatore era disponibile, quando si è accorto che non era così è tornato sui suoi passi. Ha creato tensione intorno, appena torna dentro con la testa lo facciamo giocare. A questo livello conta di più la testa del fisico, quando si gioca ad alti livelli conta la testa e la tensione. E’ tutto un impatto emotivo”.

Foto: Inter Twitter