Ultimo aggiornamento: martedi' 26 ottobre 2021 00:25

SOPPY METTE LA FRECCIA A UDINE

24.09.2021 | 13:00

Soppy

Arrivato in estate dal Rennes per 2 milioni di euro, Brandon Soppy è uno dei talenti più promettenti del nostro campionato. Classe 2002 e di nazionalità francese, Brandon ha esordito in Serie A con l’Udinese contro lo Spezia e da quel momento in molti sono stati colpiti dalle sue qualità fisiche e tecniche. Nato ad Auberviliers da una famiglia di origini ivoriane, Soppy si è formato calcisticamente nell’INF Clairefontaine, uno dei centri tecnici federali più importanti della Francia, nel quale ha fatto parte, tra gli altri, anche un certo Kylian Mbappè. Rimasto fino al 2017, Brendon si è trasferito al Rennes dove per un anno ha fatto parte delle giovanili, fino a quando nel 2018 ha firmato il suo primo contratto da professionista, entrando a far parte delle riserve e poi successivamente promosso nella prima squadra rossonera, con l’esordio ufficiale in Ligue 1 contro il Lille avvenuto il 22 agosto del 2020. Dopo undici presenze con la maglia del Rennes, di cui due in Champions League, Soppy ha ricevuto la chiamata dell’Udinese e del direttore sportivo Marino che alla sua presentazione lo ha paragonato a Davids. Brendon si è formato calcisticamente come difensore, per poi essere adattato come terzino destro data la sua grande velocità e progressione sulla fascia. In Friuli dovrà giocarsi il posto con Molina, altro gioiello scoperto e lanciato dal club bianconero, ma all’occorrenza potrebbe fare anche il centrale di difesa o il terzino sinistro. Un jolly che sarà molto utile alla retroguardia di Gotti e che anche contro la Roma ha dimostrato di avere qualcosa di speciale, come definito dallo stesso tecnico nel postpartita dell’Olimpico: “Ha potenzialità altissime e qualità fisiche di un certo tipo”. Soppy mette la freccia e Udine se lo coccola. Il futuro è sicuramente dalla sua parte.

FOTO: Twitter ufficiale Udinese