Skriniar spherasports.com

Skriniar: “Vedevo solo al 40%, ho rischiato di smettere con il calcio. Poi…”

Milan Skriniar, difensore dell’Inter, si racconta a 360° in una lunga intervista ai microfoni del portale slovacco Tvnoviny.sk: “Le prime difficoltà in carriera? All’inizio non giocavo. Quando ti siedi per un anno e mezzo e non ottieni lo spazio, tendi a guardare altrove. Non hai più molta autostima. Quello che prima era brutto e cupo, è diventato colorato. La pazienza e la volontà di sopportare, a volte, è la cosa più importante che una persona possa avere. Se avessi rinunciato dopo i primi mesi e fossi tornato a Žiar, avrei potuto smettere definitivamente con il calcio. Molti ragazzi di talento percepiscono la loro scelta per il calcio come un impegno. Non tutti trovano comprensione a casa, in famiglia. La perdita di talenti può essere vista anche da come è la società di oggi. In campo o in strada non ci sono più ragazzi che giocano a pallone. Futuro? Mi piacerebbe rimanere nel calcio. Vorrei condividere le mie esperienze, ad esempio occupandomi di formazione e allenando. L’operazione agli occhi? Nella clinica di Bratislava la dottoressa Smoradkova mi ha comunicato che in realtà vedevo solo al 40%. Poi, dopo l’intervento chirurgico, la mia vista è migliorata di tantissimo…”.

 

Foto: spherasports.com

Archivio: News