Ultimo aggiornamento: domenica 20 ottobre 2019 22:52

Setti: “Promozione sofferta. Pecchia? Resta con noi, deve ancora esprimere tutto il suo potenziale”

18.05.2017 | 23:44

Verona Cassano

Maurizio Setti, presidente del Verona, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo la promozione diretta in Serie A. Queste le dichiarazioni del numero uno scaligero: “La promozione è stata una sofferenza. Ripenso alle disgrazie che ci son successe l’anno scorso. La B è un campionato molto insidioso ed essere riusciti a salire ci gratifica. Devo ringraziare tutti, soprattutto quelli dietro le quinte che non si nominano mai. Qualche giorno di riposo e si riparte. Pecchia? Il mister è automatico che resti, deve ancora esprimere tutto il suo potenziale. Sui giocatori che avremo è prematuro fare delle previsioni ora. I tifosi ci danno sempre qualcosa in più e merita la A anche per quello che mostra fuori dal campo. Il momento cruciale penso sia stato quando mi sono incazzato negli spogliatoi dopo lo Spezia. Da lì in avanti abbiamo ricominciato a correre dopo aver toccato il fondo. Questa squadra non ha espresso tutto il valore che aveva. Pecchia ha delle potenzialità inespresse, e anche lui deve entrare nel meccanismo di crescita. Ma lo mettiamo tra i giovani allenatori con idee, e in questa piazza ne servono tante. Carpi è la mia città ma nei playoff viene fuori sempre il merito: vinca il migliore. Noi la nostra parte l’abbiamo fatta”.