Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 00:36

Setti e Fusco padroni di fargli un vitalizio, ma la tattica di Pecchia fa spavento

16.09.2017 | 23:55

Setti e Fusco fanno bene a difendere Fabio Pecchia: è il loro allenatore, lo hanno scelto loro, lo hanno confermato loro dopo una promozione soffertissima e malgrado un organico di primissima fascia. Setti e Fusco possono anche fare un vitalizio a Pecchia, come minimo un contratto che gli consenta di essere allenatore del Verona fino a quando ci sarà l’attuale proprietario e il direttore sportivo in carica. Ma ci permettiamo di obiettare, nessuno si offenda, che raramente abbiamo visto una non organizzazione difensiva come quella dell’Olimpico. Non a caso pochi giorni dopo i cinque ceffoni incassati dalla Fiorentina, a conferma di una strisciante disorganizzazione e/o improvvisazione. Qui non si tratta di scomodare il mercato più o meno mediocre del Verona, qui si tratta di insegnare l’abc a quelli che hai, indipendentemente dai nomi a disposizione. Setti e Fusco possono decidere qualsiasi cosa, ma l’organizzazione (?) difensiva di Pecchia fa davvero spavento.