Ultimo aggiornamento: giovedi' 17 ottobre 2019 00:30

Serie B, la Covisoc boccia il Palermo. Tuttolomondo: “Contestazioni infondate, faremo ricorso”

04.07.2019 | 21:23

La Covisoc ha dato parere negativo per l’iscrizione in Serie B del Palermo. La commissione di vigilanza sulle società calcistiche della Figc si è riunita per emettere i verdetti dopo l’esame delle documentazioni prodotte dai club. A prendere il posto sei rosanero, come da regolamento, sarà il Venezia, migliore retrocessa. I lagunari hanno già presentato la documentazione necessaria a ottenere la riammissione in Serie B. Ora al Palermo non resta che dare il via a una battaglia legale. Entro l’8 luglio il club di Viale del Fante potrà presentare ricorso — senza integrare nuovi documenti — all’esito delle verifiche della Covisoc. L’11 luglio lo stesso organo federale comunicherà i suoi verdetti al Consiglio della FIGC, che venerdì 12 luglio decreterà l’organico completo del prossimo campionato. Intanto l’attuale patron rosanero Salvatore Tuttolomondo, intervenuto ai microfoni di Mediagol.it, ha commentato così la sentenza: “Sono asserite contestazioni che ci aspettavamo e siamo pronti a dimostrare che sono infondate. Costituiranno motivo di ricorso entro l’8 luglio”.