Ultimo aggiornamento: venerdi' 22 november 2019 14:30

Semplici: “Sconfitta immeritata, ci complichiamo la vita. Non guardiamo la classifica”

04.11.2019 | 23:18

Leonardo Semplici, tecnico della Spal, ha parlato dopo la sconfitta per 1-0 contro la Sampdoria ai microfoni di Sky Sport: “La sconfitta è una beffa. La squadra oggi ha fatto ciò che era nel suo potenziale, ha fatto la partita e ha creato varie situazioni pericolose, senza riuscire a buttarla dentro. Abbiamo fatto errori grossolani, è un momento in cui ci mettiamo in difficoltà da soli. È un brutto ko, non lo meritavamo per quanto espresso in campo. Bisogna comunque credere nel nostro lavoro”.

Il cambio di modulo?
“Vicari non ce la faceva più, ho messo un esterno d’attacco. Dispiace per il gol preso e per come è arrivato”.

Lo spogliatoio si deprime facilmente?
“Non ci siamo mai stati in questa situazione. Dobbiamo far tesoro di tanti aspetti e fare qualcosa in più: quello che abbiamo fatto oggi non è bastato, è un momento così. Tocca a noi fare risultato”.

Per valorizzare Strefezza non era il caso di modificare prima l’assetto?
“Viene dalla Serie B e giocare prima col Napoli, poi a San Siro e oggi contro la Samp non era facile. Ha fatto comunque una buona gara, così come Reca dalla parte opposta. Devono maturare e migliorare, ma hanno fatto bene”.

Dovete lavorare di più sulla produzione di occasioni da gol?
“Ho messo per questo Valoti e Moncini. Non sempre tirano fuori le qualità che fanno vedere in allenamento, ma sono contento della prestazione dei miei ragazzi. Non abbiamo rischiato nulla, ma è vero anche che non siamo riusciti a buttarla dentro”.

La classifica?
“Dovrà essere una SPAL che per salvarsi non dovrà guardarla. Dobbiamo aggiungere qualcosa in più, compreso l’allenatore, per fare punti”.

Foto: Spal Twitter