Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 19:32

Sarri: “Vittoria solida, difficile essere belli contro il Toro. L’Inter? Niente calcoli”

02.11.2019 | 23:35

Maurizio Sarri, tecnico della Juve, dopo la vittoria nel derby contro il Torino ha parlato così ai microfoni di DAZN: “Era chiaro che loro sarebbero entrati in campo con tanta determinazione, aggressività, e nella prima fase dovevamo contenerli, per poi prendere possesso della partita nella seconda fase e chiuderla in una terza. Era una situazione non adattissima alle nostre caratteristiche: ne siamo venuti a capo e direi che è un buon lavoro. Vittoria solida, era una partita in cui era difficile essere belli. Il loro modo di giocare portava tutto su binari diversi dalla spettacolarità. Eravamo in condizioni difficili, per aggressività loro e condizioni del campo: sono contento di quello che ho visto. Potevamo andare in grandissima difficoltà e invece la squadra ha reagito anche con armi non propriamente sue e questo è un buon segnale. Inter principale avversaria? Mi sembra che la terza debba ancora giocare, quindi vediamo. In questo momento la classifica non ha significato, si sta parlando ancora di una classifica con 27 gare da giocare, non si devono fare tanti calcoli, ma da mettere dentro punti e stop. De Ligt? Il ragazzo ha 19 anni e arriva da un campionato molto più aperto, meno tattico e con meno pressioni. Chiaro che debba fare un periodo di apprendistato ma dopo qualche difficoltà iniziale, nei primi venti minuti, stasera ha fatto bene”, ha chiuso Sarri.

 

Foto: Twitter ufficiale Juventus