Ultimo aggiornamento: sabato 14 dicembre 2019 19:47

Sarri, non è solo coraggio. Ma rispetto per tutti

12.11.2019 | 00:08

Maurizio Sarri mai ha fatto sconti in vita sua. Per il bene della squadra ha preso sempre decisioni coerenti, senza privilegiare chicchessia. E anche nella vicenda Ronaldo ci sono tutte le conferme sulla filosofia dell’allenatore in situazioni del genere. Questa: se non stai bene, se non hai dato un grosso rendimento, e neanche minimo, è giusto che ti metta da parte e che tocchi a un altro. Sarri ha sempre ragionato così e poco importa (anche se ha avuto un peso decisivo) che sia stato Dybala a prendere il posto del fuoriclasse portoghese. Ronaldo al 50 per cento non può stare in campo soltanto perché si chiama Ronaldo, il rischio è che si giochi in dieci e che non si abbiano le soluzioni migliori per sbloccare partite complicate. Hanno parlato di coraggio e di attributi da parte di Sarri, giusto. Ma si tratta anche e soprattutto di rispetto nei riguardi di un gruppo di lavoro. E la filosofia di Sarri sarà così in eterno.

Foto: Twitter ufficiale Juventus