Ultimo aggiornamento: lunedi' 14 ottobre 2019 12:42

Sakho: “Conosco la fame, prima chiedevo anch’io l’elemosina. Ora aiuto chi ha bisogno. Un giorno una donna…”

26.02.2019 | 12:25

Mamadou Sakho, difensore di origine senegalese del Crystal Palace, ha parlato di vari argomenti e dei suoi progetti extracalcistici ai microfoni di Sportsmail: “Conosco la fame. So cos’è il freddo. Molto tempo fa chiedevo anch’io l’elemosina le monete per poter mangiare. Un giorno una donna pensando che la volessi derubare ha avvicinato a sé la borsa. Quel gesto mi ha scioccato. Volevo solo delle monete per comprare del pane ma lei pensava che l’avrei rapinata. Da quel giorno ho fatto una promessa a me stesso e le dissi: ‘Guarda, oggi ho fame e lei pensa che io voglia farle del male. Ma io, quando diventerò qualcuno, quando avrò qualcosa, restituirò tutto. L’associazione di volontariato Amsak (Association Mamadou Sakho)? Quando hai un po’ di popolarità, puoi usarlo in modo positivo. Ora aiuto chi ha veramente bisogno. Non voglio essere un esempio per le persone, voglio solo ispirare. L’orfanotrofio che farò costruire a Tamba? Lo chiamerò Souleymane Sakho, come il nome di mio padre”.

Foto: Made In Foot