Ultimo aggiornamento: giovedi' 02 aprile 2020 00:08

Rubiales: “Un credito di 500 milioni per salvare il calcio dal disastro. Vinceremo questa battaglia”

25.03.2020 | 18:23

Luis Rubiales, in conferenza stampa, ha annunciato le nuove misure che la Federcalcio spagnola prenderà per far fronte all’emergenza: “Questo problema sta colpendo tutti noi, persone comuni e uomini di calcio, come Lorenzo Sanz. Il calcio adesso ha un’importanza minore rispetto a tutto il resto e alla situazione di disagio creata dalla pandemia. Dobbiamo continuare a lavorare e siamo al servizio di tutte le nostre istituzioni. Ho parlato con i presidenti territoriali e tutti hanno accolto le nostre richieste. Prima di tutto, la sospensione di tutte le competizioni a tempo indeterminato. Quando si tornerà alla normalità, parleremo. I medici ci aiuteranno a stabilire delle scadenze. Non solo quando ricominciare, ma come farlo. Abbiamo messo a disposizione del servizio sanitario l’hotel della Seleccion per fare qualsiasi cosa, oltre a tutto il nostro team di fisioterapisti e psicologi. La Federazione ha risparmiato una grande somma di denaro, che ha messo a disposizione del governo per aprire un progetto di ricerca. Possiamo stanziare 500 milioni per aiutare il calcio, un credito che ci metta al riparo da eventuali danni economici. Non sarà possibile giocare ogni 48 ore perché i giocatori sono umani, ma non è il momento di fissare delle date. Dobbiamo prima vincere questa battaglia. Dobbiamo mettere la salute al primo posto. La nostra idea, comunque, è che la stagione debba finire in modo regolare e che a decidere chi vince e chi perde sia il campo. Porte chiuse? Se il Governo darà l’autorizzazione, lo faremo, ma vorremmo giocare con il pubblico”.