Ultimo aggiornamento: martedi' 16 luglio 2019 00:53

Il retroscena: Zidane pazzo di Pogba. Le strategie Juve

09.06.2016 | 23:45

Zidane è pazzo di Pogba, lo considera il perfetto regalo dopo la conquista dell’undicesima Champions con lui in panchina. Zidane ha investito tutto il suo carisma per fare presa su Paul: gli affiderebbe le chiavi del Real, sarebbe un investimento per i prossimi dieci anni. E non sarebbe certo un problema per Florentino Perez sfondare il famoso muro dei 100 milioni, andando sempre più al rialzo. Un grande colpo a stagione il Real lo fa sempre, questo sarebbe perfetto, anche in attesa di capire se ci saranno o meno libertà di manovra nelle prossime sessioni di mercato. Nel frattempo meglio anticipare con Pogba. La strategia della Juve è chiara: non vuole cedere Pogba, il ragazzo non fa le bizze, ma una proposta indecente va come minimo ascoltata. Il problema è proprio questo: dopo aver ormai prenotato Pjanic (all’annuncio per una cifra vicina ai 32 milioni, sotto la clausola da 38 anche per un sacrificio economico che il bosniaco farà), già con Pogba in organico servirebbe un ottimo centrocampista. Senza Pogba dovrebbero essere due, uno grandissimo. Come André Gomes: si potrebbe anche pensare di alzare l’offerta con i soldi di Pogba avvicinandosi al muro dei 60 milioni promessi dallo United al Valencia, ma bisogna capire cosa ne pensa Jorge Mendes che ha un rapporto unico con Mourinho. Come Mascherano, ma il Barcellona per ora non molla. Come Verratti, incedibile. E quindi chi sarebbe il sostituto di Pogba se davvero il Real non si vergognasse a sfondare abbondantemente il muro dei 100 milioni? Ecco il vero quiz, molto più importante di una plusvalenza stratosferica.

 

Foto: Pogba on Twitter