Ultimo aggiornamento: domenica 25 agosto 2019 11:30

Il retroscena: Verona, Aglietti scavalca Zeman. La motivazione…

01.05.2019 | 21:29

Erano in due, soltanto in due come raccontato, per la panchina del Verona. Zdenek Zeman e Alfredo Aglietti. Il primo aveva incontrato il club diverse settimane fa e aveva dato la disponibilità senza la richiesta di garanzie contrattuali. Ha un eccellente rapporto sia con D’Amico che con altri direttori sportivi vicini a D’Amico. Ma dopo alcune valutazioni il Verona ha preferito ripiegare su Alfredo Aglietti: evidentemente non se la sente di coinvolgere il boemo per un paio di partite e considerato che i suoi sistemi sono particolari. Non c’erano altre soluzioni, lo stesso Aglietti torna in pista dopo stagioni molto deludenti.