inter logo OK

Il retroscena: Nainggolan-Dembelé, filo diretto. Malcom caldo, Suso no. Politano avanza

Due obiettivi chiari: Dembelé per il centrocampo, Malcom come esterno offensivo. E Spalletti ha chiesto a Nainggolan di curare la pratica Dembelé: da belga a belga con passione, nella speranza che cresca presto la reciproca passione per l’Inter. Nainggolan c’è, Dembelé può esserci. E la sua voglia di Cina può essere rinviata di un paio di anni: prima un altro giro in Europa, sponda Inter, poi l’Oriente. Ci si può lavorare, per poi trovare l’accordo con il Tottenham a un anno dalla scadenza del contratto. Di solito il pressing di Nainggolan paga, vedremo in questa circostanza. Sullo sfondo per il centrocampo resta William Carvalho, con le eventuali tagliole (leggi rischi) legate alla sua posizione contrattuale con lo Sporting Lisbona. Capitolo Malcom: ribadiamo il concetto, vuole l’Inter senza “se” e senza “ma”. La scorsa settimana abbiamo aggiunto che difficilmente in questa settimana sarebbe stata l’ora delle visite. Il Bordeaux non vuole darlo in prestito con diritto di riscatto? C’è tempo per trovare la formula che accontenti tutti. Confermiamo: la pista Suso era una forzatura, mai stata una trattativa. Politano invece può arrivare a prescindere, in prestito con diritto di riscatto a 25, ma con l’inserimento di un paio di giovani. Uno di questi è sicuramente Gabriele Zappa, laterale classe ’99 protagonista con la Primavera nerazzurra. Domani sarà tutto più chiaro.

Archivio: Calciomercato