Ultimo aggiornamento: sabato 24 ottobre 2020 00:21

Il retroscena: Kia e quella telefonata a Tevez

15.08.2016 | 01:03

Kia Joorabchian è un agente moderno, ambizioso, potente. E ha grande carisma nei riguardi dei suoi assistiti. Ricordate il famoso pranzo in Brasile con Galliani per portate Carlitos Tevez in rossonero? Era tutto fatto, poi Berlusconi bloccò la cessione di Pato e finì come sappiamo. Ora Tevez è al Boca, non sappiamo quanto felice. E nei giorni scorsi ha ricevuto una telefonata di Kia, non mettiamo il virgolettato per rispettare le fonti. Il senso del discorso sarebbe stato quello di prendere in considerazione un eventuale ritorno in Italia. Carlitos era stato cercato timidamente dal Napoli, ma la risposta fu una richiesta di ingaggio assurda. Ci aveva provato Conte per il Chelsea, come ha raccontato lo stesso Tevez, nulla da fare. Carlitos non ha programmato un ritorno in Europa, ma lo farebbe soltanto se glielo chiedesse Kia. E il senso di quella telefonata è stato proprio questo: aspettiamo gli eventi in casa Inter, poi decideremo. Quali eventi? Il posto da extracomunitario è una solo, Gabigol potrebbe decidere di far slittare il suo arrivo in Europa. E quindi? Occhio a Tevez nelle ultime due settimane di mercato. Con Palacio al Boca? Possibile, è una traccia. Per ora mettiamo il nome di Carlitos a ridosso di quelli più caldi, il resto lo scopriremo presto.

Foto: Eurosport