Ultimo aggiornamento: domenica 12 luglio 2020 10:44

Il retroscena: Conte-Chelsea tra rinnovo, ingaggio e mercato

08.04.2017 | 00:05

Antonio Conte è stato chiarissimo. E se è vero che le parole spesso (soprattutto in sede di mercato) devono essere certificati dai fatti, ci sono pochi dubbi sul fatto che voglia continuare con il Chelsea. Ha un contratto che scade nel 2019, i negoziati per il rinnovo dovrebbero portarlo a sfondare la doppia cifra a stagione. E’ normale che un allenatore come Antonio, considerato da Guardiola il migliore in circolazione, possa essere ambito dai top club. Ma il Chelsea è top, molto top, e sarebbe sorprendente se non ci fosse una strategia tale da sferrare l’assalto alla Champions. Quando si è insediato Conte ha concordato un mercato soft, non troppi investimenti ma soprattutto la rivalutazione (specialità dello stratega leccese) di molta gente deprezzata dopo una stagione deludente. Missione compiuta in pieno, ora può scattare un’altra fase. Presto Conte conoscerà il budget, approfondirà il rinnovo e avrà un ruolo da perfetto manager inglese. Normale che i club interessati sperino in qualche contrattempo, ma la strada è tracciata.

Foto: sito ufficiale Chelsea