Barella Twitter Vivo Azzurro

Il retroscena: Barella alle stelle, ma l’Inter ha un paio di vantaggi

Quanto valga Nicolò Barella non lo saprebbe dire neanche Giulini, presidente del Cagliari. Semplicemente perché il numero uno del club sardo è felicissimo di aver constatato una crescita esponenziale che ha portato alla lievitazione del cartellino. Facciamo un esempio: la scorsa estate per il neo-azzurro non sarebbero bastati 35 milioni, oggi dovremmo aggiungerne almeno altri dieci. E questo lo diciamo noi perché – ripetiamo – in questi giorni Giulini rinvia qualsiasi tipo di discorso e assiste a una crescita sempre più evidente del suo gioiello. Barella era stato corteggiato dalla Juve, che magari riaccenderà i fari, piace al Milan e ad almeno un paio di top club europei (Liverpool e Atletico Madrid, per esempio), ne ha parlato in termini entusiastici anche Ancelotti. Ma l’Inter ha due-tre vantaggi potenziali che dovrà chiaramente mantenere attraverso un’offerta congrua. Innanzitutto il fatto di averci provato per prima, ve ne avevamo parlato lo scorso fine luglio, pensando per un momento di anticipare l’operazione e di lasciare Nicolò in Sardegna. Poi gli eccellenti rapporti con il Cagliari che avrebbero potuto portare a qualche sinergia tra luglio e agosto, sfumata all’ultimo momento. Quindi il feeling nerazzurro con Alessandro Beltrami, agente di Nainggolan, e quello tra lo stesso Radja e Barella. Insomma, indizi e un vantaggio che deve concretizzarsi con i fatti. Ma l’Inter su Barella ha i fari accesi da un pezzo.

 

Foto: Twitter ufficiale Vivo Azzurro

Archivio: Calciomercato