Ultimo aggiornamento: sabato 17 aprile 2021 22:26

Ranieri: “L’Atalanta con il Real ha dimostrato maturità. Saranno arrabbiati”

26.02.2021 | 16:45

In conferenza stampa, Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria, ha analizzato il momento in casa Samp che domenica sfiderà l’Atalanta. 

Queste le sue parole: “Ho visto la partita dell’Atalanta contro il Real. Devo dire che non c’era l’espulsione, l’arbitro è stato molto severo. Peccato perché sicuramente sarebbe stata un altro tipo di partita ma l’Atalanta è uscita a testa alta e potrà far benissimo a Madrid. La partita non è finita a Bergamo, di questo ne sono sicuro”.

Che Atalanta si aspetta?
“L’Atalanta ormai ha assunto una sua fisionomia. Sappiamo benissimo che verrà qua e farà la partita. Presserà e ci renderà la vita difficile. Abbiamo un pareggio, una sconfitta e una vittoria. Sappiamo cosa ci aspetta e cercheremo di fare la nostra partita in maniera gagliarda perchè sennò loro ti schiacciano e non vogliamo questo. Certamente troveremo di fronte una squadra arrabbiata”.

L’Atalanta può essere stanca dopo la Champions?
“La stanchezza non c’è quando tu giochi le coppe. C’è la stanchezza mentale ma questa ce l’hanno le squadre che per la prima volta vanno nelle coppe. L’Atalanta ci ha fatto vedere delle ottime partite in campo internazionale e sicuramente farà un’altra partita ad alto livello contro di noi”.

Atalanta, derby e Cagliari.
“Abbiamo tre partite in sette giorni. Tre partite importantissime. Due gare fa dissi che questo era il nostro ciclo per farci capire cosa vogliamo fare da grandi. Una l’abbiamo vinta, una l’abbiamo persa. E adesso andiamo avanti. Dovrò fare di necessità virtù, valutare bene per poter mettere in campo sempre la miglior formazione possibile”.

Come sta la squadra?
“Sta bene. Tutti sono in una buona condizione di forma. L’unico squalificato è Adrien Silva. Torregrossa ha un affaticamento al soleo e quindi dobbiamo preservarlo e non rischiarlo”.

Gabbiadini?
“Sta facendo il suo percorso di recupero molto bene ma non dobbiamo caricarlo di pressioni. Piano piano arriverà ai 90 minuti che mi occorrono. Sta facendo bene, sono molto contento ma non carichiamolo di aspettative”.

Mercoledì ci sarà il derby.
“Ci penseremo domenica sera. E’ logico che so cosa significa il derby per la città di Genova. Occupa un posto importantissimo ma prima pensiamo all’Atalanta”.

Foto: Twitter Sampdoria