Ultimo aggiornamento: mercoledi' 21 settembre 2022 10:28

Radu: “I fischi mi caricano sempre di più, ma non li sento tanto perché sono concentrato sulla gara e poi passano”

14.09.2022 | 14:17

Ionut Andrei Radu, portiere della Cremonese, ha parlato in conferenza stampa, analizzando il momento dei lombardi, reduci da due pareggi di fila in campionato.
Queste le sue parole: “L’importante è avere continuità e stare in campo. Sono contento di aver ricominciato a giocare e ringrazio la Cremonese”

Quando è stato importante trovare due risultati utili consecutivi?
“Molto importante per la fiducia della squadra, con i risultati cresce la fame di farne di più ed è stato essenziale. Ripartiamo dalla prestazione di Bergamo e sicuramente domenica sarà una bella partita, ce la giocheremo nel migliore dei modi”

Come ti trovi col gruppo dei portieri?
“C’è una sana competizione per fare sempre meglio e siamo un bel gruppo, gli allenamenti sono sempre situazionali e mi piacciono tantissimo”

I fischi durante la gara ti disturbano o ti caricano?
“I fischi ti caricano sempre di più, ma non li sento tanto perché sono concentrato sulla gara e poi passano”

Quanto sarà importante la sosta per conoscersi meglio?
“Più tempo passiamo assieme e meglio è, alcuni andranno in Nazionale ma secondo me l’importante è stare assieme e facendo risultati il gruppo si unisce ancora di più”

Quanto conta per te la Nazionale?
“Il mio obiettivo è raggiungerla e spero di farlo giocando bene qua”

Che tipo è mister Alvini?
“Ha un modo di fare particolare che a noi piace tantissimo, ogni tanto fa anche qualche battuta per sciogliere la tensione e questo ci aiuta tanto. Per lui è la prima volta in Serie A e questo ce lo trasmette, con lui bisogna essere sempre sul pezzo”

Il mister ha detto che avete parlato dopo Firenze
“Sì, mi ha dato la sua fiducia e lo apprezzo tantissimo. È la cosa più importante che un giocatore posso avere, è una persona eccezionale che seguiamo con grande attenzione”

Come vivi la concorrenza con Carnesecchi?
“La concorrenza ci sta sempre, in tutti gli ambiti. Con Marco ho parlato e c’è una buona intesa, tutti i portieri sono molto bravi e andiamo molto d’accordo in allenamento. Quando rientrerà ci sarà da lavorare ancora di più”

La Cremo spesso si ritrova a dover affrontare gli 1 vs 1 in velocità. Come ci si deve comportare?
“Un portiere deve avere coraggio, l’importante è parlare sempre con la difesa e comunicare tantissimo, quando si perde il duello altrimenti diventa difficile e ci stiamo riuscendo perché è fondamentale”

Foto: sito Cremonese