Ultimo aggiornamento: venerdi' 04 dicembre 2020 18:26

QUEL GRAN GENIO DI POBEGA

08.11.2020 | 14:00

Dal cognome sembra spagnolo, ma è italianissimo. E ama, letteralmente, Bastian Schweinsteiger. Stiamo parlando di Tommaso Pobega, mezz’ala dello Spezia che sta facendo innamorare gli addetti ai lavori dopo i due gol consecutivi al suo primo anno in Serie A. Nato a Trieste il 15 luglio 1999, è cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Triestina, squadra della sua città, prima di passare al Milan dove gioca per due stagioni nella Primavera dei meneghini. Nel 2018 passa alla Ternana in Serie C esordendo tra i professionisti il 7 ottobre dello stesso anno. L’anno successivo firma con il Pordenone neopromossa in Serie B. 6 reti in 34 presenze con i Ramarri, nella serie cadetta si ritaglia un posto da protagonista tanto da essere al centro dell’attenzione. Dalla bassa pianura friulana al mare ligure di La Spezia, dopo una preseason con i rossoneri, si lega con i bianconeri esordendo nella massima serie italiana nella gara contro il Sassuolo. Centrocampista di quantità e centimetri, Pobega per gli amici è il sosia di Harry Potter vista la sua somiglianza ai tempi della Ternana dove portava degli occhiali rotondi proprio come il maghetto dei racconti della J. K. Rowling. 188cm di pura potenza, spesso diventa il jolly di centrocampo riuscendo a giocare con facilità sia in mediana che sulla trequarti. Abile nel gioco aereo e bravo negli inserimenti, gioca a rimorchio della palla riuscendo a collezionare gol e assist con tranquillità mettendosi in mostra con gli Aquilotti che sognano la salvezza in A.

Foto: twitter Spezia