Ultimo aggiornamento: lunedi' 17 giugno 2019 00:35

Quagliarella e un pomeriggio da brividi: caccia al record contro il “suo” Napoli

02.02.2019 | 00:05

Appuntamento con la storia per Fabio Quagliarella. Con la doppietta realizzata nel 4-0 casalingo contro l’Udinese una settimana fa, l’attaccante della Samp ha eguagliato il record di gare consecutive a segno (11), un primato stabilito precedentemente da Gabriel Omar Batistuta. Ma ora, l’intramontabile bomber blucerchiato ha l’opportunità di superare il Re Leone, mettendo la firma in una gara che per lui ha un sapore a dir poco speciale. Oggi pomeriggio (ore 18), infatti, la Samp è attesa dall’insidiosa trasferta di Napoli, terra d’origine di Quagliarella (è di Castellammare di Stabia) nonché squadra di cui è da sempre tifosissimo e nella quale ha militato nella stagione 2009/2010. Un solo anno d’amore e poi l’addio, con destinazione Juventus, uno sgarro aspramente contestato dai tifosi partenopei che l’hanno poi perdonato quando è venuta a galla la storia dello stalker che lo perseguitava. L’anno scorso c’è stata la riconciliazione con i suoi (ex) sostenitori, che gli riservarono anche un bellissimo striscione: “Nell’inferno in cui ha vissuto, enorme dignità. Ci riabbracceremo Fabio, figlio di questa città”. Ora a Quagliarella manca soltanto una rete per entrare nella storia della Serie A e diventare il detentore solitario di un record che resisteva da ben 24 anni. L’ultimo ostacolo prima della gloria, scherzo del destino, è proprio il “suo” Napoli. Un pomeriggio da brividi per Quagliarella

 

 

Foto: Twitter ufficiale Sampdoria