Udinese logo

Pussetto e Vizeu, l’Udinese scopre i nuovi gemelli del gol

In questa sessione di mercato l’Udinese ha monetizzato molto, circa 30 milioni per Meret e Karnezis, attuali portieri del Napoli. Anche la cessione di Widmer al Basilea, 6 milioni di euro, ha fatto aumentare il saldo in attivo del club friulano. Il grande acquisto estivo della squadra di Pozzo è stato il prelievo dalla Juve di Rolando Mandragora, ben 20 milioni che hanno costretto la Vecchia Signora ad accettare l’offerta inserendo comunque la recompra per 26 milioni. Con i soldi delle cessioni, il club è riuscito a fare molti acquisti interessanti, tra tutti i due giovani attaccanti Pussetto e Vizeu. Il primo, ala destra, ma che ha le capacità per fare la punta centrale, è stato preso dall’Huracan.

Il talento argentino classe 1995 è stato scoperto dall’Atletico Rafaela, squadra che ha fatto esplodere il giocatore, in tre stagioni ha giocato 43 partite con 4 gol. Numeri non pesantissimi, ma comunque sufficienti per convincere il club di Buenos Aires a spendere più di un milione. Nella capitale il salto di qualità: 42 partite e 12 centri, il tutto in due stagioni. L’Udinese si è fatta avanti in maniera prepotente, ha offerto 8 milioni facendo crollare qualsiasi tipo di resistenza dell’Huracan.

Stesso fiuto del gol sudamericano, Felipe Vizeu è un’altra scommessa regalata a Velazquez, una giovane punta che ha mostrato di saper segnare in tutti i modi. Nel 2013 è entrato a far parte delle giovanili del Flamengo, è rimasto nella squadra brasiliana per cinque anni, due di questi nella prima squadra, dove, in due annate, ha registrato 74 presenze con 20 reti. Questi numeri hanno, ancora una volta, convinto gli osservatori del club friulano che con 5 milioni si è garantito le prestazioni del talento classe 1997. Il quinquennale firmato dal giocatore ha una scadenza nel 2023, anno in cui vorrebbe essere nella nazionale maggiore visto che con l’Under 20 ha segnato 4 reti in solo 8 partite (di un gol ogni due gare).

Le due promesse sono pronte a lottare fra loro per un posto da titolare, con Lasagna spostato sulla fascia, sarebbe più facile trovare posto e visibilità. Il sudore e la lotta sono nel loro DNA e faranno di tutto per giocare: se poi Velazquez li schiererà insieme, l’Udinese sarà trascinata dai gemelli del gol per una stagione ricca di soddisfazioni.

Archivio: Calciomercato