Ultimo aggiornamento: venerdi' 19 luglio 2019 14:11

Preziosi: “Piatek? Arriverà a 35 gol, contento per lui. Fiorentina-Inter? Tutto strano. Forse Abisso…”

25.02.2019 | 18:32

Preziosi

Enrico Preziosi, presidente del Genoa, ha parlato a margine dell’Assemblea di Lega toccando diversi argomenti: “Piatek? Mi aspettavo questo rendimento, altrimenti non l’avrei venduto a quelle cifre. Evidentemente è un giocatore importante, molti non sono contenti tra i genoani per le cifre e tutto il resto, però è un’operazione che si doveva fare e l’abbiamo fatta. A me Piatek non sorprende, credo che in una squadra dove ci sono più possibilità in attacco lui riesca a esprimersi al meglio. Il Milan ha molte più soluzioni, ha più possibilità di segnare: credo che arriverà oltre i 35 gol in gare ufficiali. Rammarico? No, io sono soddisfatto perché sta facendo bene: è come un sarto che ti ha fatto bene l’abito e tu sei contento, va così. Noi abbiamo preso dei soldi, per alcuni sono pochi e per noi erano giusti: siamo contenti di aver fatto l’operazione e auguro a Piatek e al Milan di avere i successi che si meritano. VAR? Ieri mi è sembrato tutto strano, soprattutto che dopo la chiamata del VAR Abisso abbia confermato il rigore. Forse non ha visto nella maniera giusta e questo vuol dire che il sistema va ripensato. Io penso che dal momento in cui interviene il VAR ci debba essere qualcuno di diverso dall’arbitro a giudicare. Preoccupazione? Non ce n’è, non credo Abisso volesse fare un errore così grossolano. Il problema è che quando interviene il VAR evidentemente c’è un dubbio. Se l’arbitro sbaglia si dice che non è rigore, non si manda a rivederlo”.

Foto: Genoa sito ufficiale