Ultimo aggiornamento: venerdi' 19 luglio 2019 18:27

Prandelli: “Bologna? L’ambiente sarà carico, ma vogliamo fare risultato. Su Bessa, Sturaro e Sanabria…”

09.02.2019 | 11:28

Cesare Prandelli, allenatore del Genoa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Bologna: “Prima di parlare della partita volevo dedicare un pensiero a quei 15 ragazzi brasiliani, alle famiglie e a tutti coloro che avevano cercato di aiutare questi ragazzi a crescere. Andando alla partita, sarà impegnativa perché affrontiamo una squadra che in una settimana è riuscita a togliersi tutti i pensieri negativi, ha affrontato l’Inter in maniera aggressiva. Troveremo una squadra e un ambiente carichi. Noi dobbiamo lottare per vincere la partita. Bessa? Ha avuto qualche problema di affaticamento, ma è recuperato. Noi abbiamo giocatori interessanti, dobbiamo valutare durante la gara quando dobbiamo attaccare la profondità o iniziare l’azione in un’altra maniera. Dobbiamo cercare di sfruttare le caratteristiche dei giocatori che sanno aggredire la profondità. Le insidie, come ho detto prima, saranno che troveremo un ambiente carico, hanno una grande consapevolezza di quello che hanno fatto, ovvero un grande risultato. Troveremo una squadra aggressiva fin dall’inizio, noi dobbiamo stare in partita cercando di capire quali siano i punti dove attaccarli con decisione e convinzione. Vogliamo fare una partita dove la squadra cerchi sistematicamente la vittoria. Mio figlio Nicolò (preparatore atletico del Bologna, ndr) da avversario? Sono situazioni familiari personali. E’ un sentimento mio e non centra con la partita. Mi affascina questo aspetto però si sta preparando la partita al di là di questo rapporto. Radovanovic, Lerager e Sturaro? Il tempo ci aiuta a capire meglio le caratteristiche di questi giocatori per integrarli nel concetto di squadra. Sturaro è un giocatore a cui non va data pressione e quando sarà pronto sarà un giocatore importante per il Genoa. Gunter? Un ragazzo molto serio, sta lavorando bene con grande applicazione. Quando sono arrivato aveva un piccolo problema fisico, ma ora sta bene. Se dovessi sceglierlo sarebbe un giocatore pronto. Sanabria? Tony si è presentato con grandi motivazioni e in area di rigore ha fatto capire che ha grandi qualità. Deve continuare con umiltà. Il Bologna avrà Santander o Destro? Fino all’ultimo non sapremo chi giocherà. Con Santander hanno un terminale offensivo forte, se dovesse giocare Destro è un giocatore che ha fatto vedere a tutti di avere qualità. In questo periodo ha giocato poco e vuole dimostrare di essere un giocatore importante”.

Foto: Genoa Twitter