Ultimo aggiornamento: domenica 15 dicembre 2019 00:25

Pradè: “Pedro grande investimento, ma non dimentichiamo Vlahovic. Boateng aiuterà entrambi”

11.09.2019 | 16:24

Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, ha parlato durante la presentazione del brasiliano Pedro: “È dall’inizio che tutti voi chiedevate una punta a gran voce. Adesso è arrivata. Per noi Giovanni Simeone era una punta forte e se non avesse avuto un’opportunità saremmo rimasti con lui. E’ stata un’operazione lunga, difficile, ma adesso spetta a lui lavorare e dimostrare le sue qualità. E’ un attaccante moderno e dovrà mettersi a disposizione dopo un periodo di stop ma adesso è al 100%. Siamo a posto così. Sono contento e faccio i complimenti a Pedro perché ha studiato l’italiano appena ha saputo che la Fiorentina lo cercava. È un acquisto di crescita che non va a sminuire il valore di Vlahovic perché abbiamo due punte giovanissime e una come BOateng che deve farli crescere entrambi. Le trattative sono difficilissime. Se non hai l’appoggio totale del procuratore diventa impossibile. E’ iniziata con costi improponibili e siamo arrivati fino all’ultimo giorno con la trattativa da chiudere. Pedro è un goleador, un attaccante che vive per il gol. Un calciatore che dentro l’area fa molto male ed è la caratteristica principale che ci poteva servire. Dovrà migliorare su tanti aspetti, ma il gol è la caratteristica principale”.

Foto: Fiorentina Twitter