Ultimo aggiornamento: lunedi' 23 settembre 2019 17:55

Portogallo avanti a fatica, ma con un Ronaldo da record

22.06.2016 | 21:10

Tre partite, tre pareggi e qualificazione agli ottavi acciuffata per i capelli, come una delle quattro migliori terze. Ma nel Portogallo che a Euro 2016 non sta certo incantando, c’è un Cristiano Ronaldo – come al solito – da record. La presenza contro l’Ungheria per CR7 è stata la 17esima in una fase finale del campionato d’Europa, superati gli ex Juve Thuram e Van Der Sar fermatisi a 16. E non è tutto, perché con la pregevole doppietta rifilata ai magiari (splendido il primo gol, di tacco su assist di Nani), il fuoriclasse del Real Madrid è diventato il primo calciatore nella storia degli Europei ad essere andato a segno in ben quattro edizioni diverse. E adesso il prossimo obiettivo è agganciare – se non superare – Le Roi Michel Platini, che con 9 gol è il capocannoniere di sempre degli Europei, Cristiano è arrivato a quota 8.

Foto: Twitter Euro 2016