Ultimo aggiornamento: giovedi' 03 dicembre 2020 11:08

Pobega ha le idee chiare: “Voglio laurearmi e tornare al Milan. Tifavo Juve”

18.11.2020 | 12:44

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’uomo del momento, Tommaso Pobega, ha parlato del suo primo anno in Serie A e dello Spezia. Lo sguardo è però rivolto al futuro. Il giovane è di proprietà del Milan e il suo obiettivo è tornare in rossonero.

Queste le sue parole: “Il Milan? E’ lì che voglio tornare. Prima di passare allo Spezia ho giocato in amichevole contro Monza e Vicenza e poi abbiamo deciso per il prestito per giocare con continuità. Mi ero accorto che il Milan fosse pronto per il salto di qualità: è una grande squadra, tutti sanno quello che devono fare in campo e le caratteristiche dei singoli vengono esaltate. E’ un lavoro che va avanti da mesi, già in estate si era visto questo approccio importante e ora lo stanno confermando. Maldini? Mi ha fatto l’in bocca al lupo e mi ha spronato a lavorare bene perché il Milan continua a seguirmi. Io ora penso al bene dello Spezia, stiamo facendo cose importanti e il mio obiettivo è finire la stagione in maniera ottimale. Poi voglio laurearmi e tornare al Milan, questo è il mio percorso”. 

Tifoso juventino da giovane: “Sì, ero juventino. Nel 2012 Cagliari-Juve fu giocata a Trieste e io ero uno dei raccattapalle al Nereo Rocco: quella sera la Juve di Conte vinse il primo scudetto di questi 9 di fila. Esultai come non mai e riuscii a farmi dare qualche calzettone e pantaloncini. Volevo la maglia di Del Piero ma non riuscii a prenderla. Poi ho fatto il raccattapalle anche a San Siro. Il primo gol in Serie A proprio alla Juve? Sono cose incredibili che la vita ti mette di fronte, una sorta di congiunzione astrale “.

Foto: Twitter Spezia