Ultimo aggiornamento: sabato 19 ottobre 2019 11:26

Playout Serie B: la Salernitana si salva ai rigori, il Venezia retrocede in C

09.06.2019 | 20:55

La Salernitana è salva. L’ultimo atto della stagione di Serie B è stato un vero dramma sportivo: il ritorno dei playout ha visto la formazione granata di Menichini avere la meglio sul Venezia di Cosmi al termine di un duello estenuante. Non solo a livello fisico, ma anche psicologico, viste tutte le vicissitudini che hanno preceduto lo svolgimento della doppia sfida (i lagunari non avevano intenzione di scendere in campo, la Salernitana ha espresso solidarietà). Dopo il 2-1 per i campani dell’andata, al Penzo sono serviti addirittura i calci di rigore per decretare la squadra vincitrice del playout, poiché i regolamentari e i supplementari sono terminati 1-0 per i padroni di casa (gol bellissimo di Modolo nel primo tempo). Il Venezia spinge più che può, cerca di approfittare della superiorità numerica per il rosso a Minala, ma Micai è insuperabile e regge fino al 120′. Ai tiri dal dischetto decisivi gli errori di Bentivoglio e Coppolaro. La Salernitana non sbaglia, vince 4-2 e resta in Serie B. Delusione per i lagunari, che il prossimo anno giocheranno in C.

VENEZIA-SALERNITANA 3-4 d.c.r.

MARCATORI: 41′ Modolo

SEQUENZA RIGORI: A breve il servizio completo.

VENEZIA (4-4-2): Vicario; Zampano, Modolo (68′ Coppolaro), Domizzi, Bruscagin; Lombardi, Schiavone (116′ Suciu), Bentivoglio, Pinato; Rossi (96′ Pimenta), Bocalon (67′ Zigoni).

SALERNITANA (4-3-3): Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani, Lopez (85′ Memolla); Odjer (120′ mazzarani), Di Tacchio, Minala; Casasola, Djuric (117′ Calaio), Anderson (56′ Orlando).

ARBITRO: Aureliano

AMMONITI: Bocalon, Schiavone, Pimenta

ESPULSI: Minala

Foto: Twitter ufficiale Lega B