Ultimo aggiornamento: mercoledi' 11 dicembre 2019 11:54

Pioli: “Grande prestazione, manca solo il risultato. La classifica non è da Milan, dobbiamo migliorare alcune situazioni”

10.11.2019 | 23:10

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato dopo la sconfitta rimediata allo Stadium contro la Juve ai microfoni di Sky Sport: “E’ mancato il risultato perché la prestazione l’abbiamo fatta, almeno alla pari dei nostri avversari se non qualcosa in più. E’ chiaro che se non fai gol, una squadra come la Juve può trovare una giocata. E’ un peccato perchè i ragazzi hanno messo in campo una prestazione importante. Dobbiamo lavorare e crescere perché la classifica non è da Milan”.

Trovi delle soluzioni per mettere i tuoi giocatori a loro agio?
“In tutte le partite cerchiamo di trovare le soluzioni, abbiamo scelto di stringerci di più per non farli giocare. Qualche volta nel primo tempo è mancata un po’ di ampiezza. Dopo l’ingresso di Bonaventura era per giocare un po’ di più su Pjanic e per coprire le fasce”.

Cosa ti è piaciuto di più della tua squadra?
“Credo che abbiamo fatto una partita con grande intensità e abbiamo giocato pallone su pallone contro un avversario molto forte. Manca ancora quel qualcosa in più in tante situazioni per permetterci di vincere le partite. Abbiamo avuto le occasioni, abbiamo calciato 15 volte in porta. Dobbiamo vivere per il gol perché dobbiamo vincere le partite. Sul gol subito non siamo stati così stretti per difendere meglio su grandi giocatori come i loro. Da mercoledì a Milanello ci sarà la classifica fuori perchè dobbiamo migliorarla. Non dobbiamo indietreggiare di un centimetro, barcolliamo ma non molliamo. I miglioramenti io li vedo e li ho visti nelle ultime due partite”.

Il difficile sarà giocare contro squadre che lottano per salvarsi.
“Il concetto è condivisibile anche se non credo sia così facile giocare contro la Juventus. Avevamo una grandissima opportunità che non ci avrebbe cambiato la classifica ma sarebbe servito per il morale. Saranno altre le partite dove dovremo dimostrare questa personalità perchè vogliamo e dobbiamo tornare a vincere”.

Difficoltà in fase realizzativa e dietro qualche errore di troppo?
“Queste sono le due zone calde che decidono il risultato finale. L’importante però credo sia creare. Giocare con la Juve qui è difficile e noi non siamo in un grande momento. I ragazzi hanno dimostrato lo spirito necessario, è mancata la stoccata vincente”.

Difesa a tre può essere la soluzione?
“In questo momento non credo”.

Foto: Milan Twitter