Ultimo aggiornamento: lunedi' 19 ottobre 2020 22:38

Pioli: “Episodi arbitrali? No comment. Il modulo è rimasto lo stesso, abbiamo cambiato…”

26.02.2017 | 23:38

L’allenatore dell’Inter, Stefano Pioli, ha analizzato così la sconfitta casalinga contro la Roma ai microfoni di Premium Sport: “Noi sapevamo di affrontare un avversario forte, credo sia stata una partita complicata e difficile. La Roma è stata più efficace in fase di realizzazione, loro hanno tanta qualità. L’abbiamo avuta anche noi, ma abbiamo realizzato solo una volta. Pesante l’assenza di Miranda? E’ un calciatore importante, lo conoscete. Modulo diverso? No, il modulo è rimasto lo stesso ma abbiamo cambiato le caratteristiche degli interpreti. Volevamo fare una partita offensiva sugli esterni, sapevamo che era importante anche il dinamismo in mezzo al campo. Volevamo evitare di dare punti di riferimento ai loro difensori, volevamo incidere di più nell’uno contro uno. Dispiace aver preso gol in situazioni in cui gli avversari però sono stati bravi. Episodi arbitrali? Non voglio commentarli, non cambia l’analisi, pensiamo alla prestazione. Spalletti? Io in conferenza che di solito gli errori si compensano, la differenza tra i rigori c’è, sono numeri, peraltro io quelli della Roma non li conoscevo in maniera precisa. La risposta era chiara, poi ognuno la interpreta come vuole.. All’intervallo ho chiesto ai ragazzi di aumentare il ritmo, nel secondo tempo abbiamo fatto un po’ meglio. Abbiamo concesso due tiri a Nainggolan dai 20 e dai 25 metri e lui ha fatto gol sul palo lontano. Dopodiché per giocate, possesso palla e occasioni create la partita è stata equilibrata. Sappiamo che dobbiamo ancora lavorare tanto. Champions distante ancora 6 punti? Questa sconfitta è una brutta cosa per noi, ma mancano dodici partite e dobbiamo provare a vincerne il più possibile. Vedremo di migliorare sulle cose che più ci vedono in difficoltà”.

Foto: Twitter Inter