pioli-twitter-inter

Pioli: “L’Atalanta è la grande sorpresa del campionato, ringrazio Moratti. Su Kondogbia, Brozovic e Murillo…”

Alla vigilia della sfida con l’Atalanta, il tecnico dell’Inter Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa: “Sarà importantissima. Le partite valgono tutte tre punti, ma non è sbagliato dire che quella di domani avrà un peso superiore. Loro stanno benissimo, ma questo vale anche per noi., Non conta solo il modulo, ma soprattutto le idee e la mentalità, oltre che l’approccio alla gara. Noi possiamo controllare la nostra prestazione, credo molto nei miei uomini. Vogliamo vincere, assolutamente. Il mio obiettivo è di far crescere tutti, incrementando i pregi e risolvendo le loro lacune. Noi abbiamo tanti giovani, Kondogbia sta lavorando molto bene lavorando anche in verticale. Può essere ancor più continuo, può ancora crescere. Brozovic dal primo minuto? Ho ancora dei dubbi che saranno risolti nelle prossime due sedute. Abbiamo una rosa competitiva, anche la panchina sarà prontissima per cambiare la gara in corso. L’Atalanta? Dobbiamo considerarla la grande sorpresa del campionato, ma anche la Lazio sta facendo benissimo. Gasperini sta portando avanti un ottimo lavoro, sono liberi mentalmente. Quindi possono fare il massimo, dobbiamo rispettarli. Ma noi abbiamo le nostre qualità e convinzioni. Siamo arrivati preparati a questo esame. Le parole di Moratti nei miei confronti? Ringrazio tanto Moratti, io penso a lavorare. Noi abbiamo il totale sostegno di Suning, vogliamo crescere sempre di più per raggiungere risultati sempre più importanti. Murillo rappresenta una pedina importante, questo è sicuro. Ma penso che la zona di campo più importante saranno le due aree di rigore. In questo momento, per gli obiettivi che abbiamo noi, non possiamo essere così liberi di testa. Ma dobbiamo credere in noi stessi, abbiamo dimostrato di non essere così lontani dalle grandi del campionato. Possiamo fare molto bene da qui alla fine. Se abbiamo chiesto qualcosa a Gagliardini? Normale chiedere qualche informazione. Ho parlato con Gagliardini e anche con Palacio, che ha lavorato con Gasperini a Genova. Per quanto riguarda la seconda domanda, preferisco parlare dei miei. Voglio bene ai miei giocatori, vado avanti con loro”.

Foto: Inter Twitter

Commenti

Archivio: News