Ultimo aggiornamento: lunedi' 27 gennaio 2020 19:22

Pellegrini: “Domani una finale. Io e Zaniolo il futuro della Roma? Ne saremmo onorati”

27.11.2019 | 21:21

Non solo Fonseca, anche Lorenzo Pellegrini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro i turchi dell’Istanbul Basaksehir: “A livello fisico mi sento molto bene, ho lavorato molto per stare bene veramente e non dover aspettare ancora altro tempo per essere al 100%. Ho lavorato per esserlo da subito e sono contento di essere riuscito a giocare 70 minuti già domenica, è stata una piccola vittoria. Sono stato contento per tutto il lavoro che ho fatto, mi sono ripagato giocando. Quest’anno sono molto ambizioso, spero che sia un anno importante, ma non ho assolutamente la presunzione di dire che riuscirò a raggiungere il mio massimo. Mi impegnerò per migliorare, ma il massimo è un obiettivo astratto da raggiungere, ci si può solo allenare tutti i giorni al 100%. Domani una finale? Sì, perché è effettivamente così. E’ una partita difficile e importante che vogliamo assolutamente vincere. Il nostro primo piccolo obiettivo è passare il girone. Le cose si sono complicate, ma non ci deve interessare. Vincere è importante per il nostro morale e la nostra determinazione, al di là del risultato è importante vincere in generale e domani è fondamentale. Io e Zaniolo il futuro della Roma? E’ un discorso particolare. Siamo due ragazzi giovani che neanche pensano troppo a quello che sarà, almeno io sono così. Mi concentro su quello che sto facendo adesso, per farlo bene devo mettere il mio 100% di tutto. Se sarà così, penso di parlare anche a nome di Nicolò, ne saremmo onorati. Siamo in una grande squadra che può farci crescere davvero tanto”, ha chiuso Pellegrini.

Foto: Twitter ufficiale Roma