Ultimo aggiornamento: mercoledi' 11 dicembre 2019 11:54

Pellegrini: “Alla Juve ho imparato tante cose in poco tempo, qui non sono di passaggio. Su Nainggolan…”

20.08.2019 | 18:57

In casa Cagliari è stato presentato Luca Pellegrini, terzino tornato in Sardegna dalla Juventus in prestito. Queste le sue principali dichiarazioni in conferenza stampa: “Appena ho saputo dell’interesse del Cagliari sono stato molto felice. Qui ho trovato una famiglia, ho detto subito sì. La parentesi alla Juventus mi ha fatto capire tante cose, da così tanti campioni puoi solo imparare. Restare alla Juve? Avevo anche altre alternative, ma non ho voluto ascoltare nulla. Essendoci stata la possibilità di tornare, l’ho sfruttata subito. Abbiamo affrontato insieme alla Juventus questa decisione: per me il percorso migliore è quello di continuare a giocare e non c’era piazza migliore che quella di Cagliari. Ruolo? Se il mister me lo chiede gioco anche in porta (ride, ndr), ma il ruolo non è davvero un problema. Ci tenevo a tornare davvero, soprattutto perché non ero riuscito a salutare i tifosi come avrei voluto. Che gruppo ho trovato? Non posso ancora rispondere, ma ho visto la squadra giocare domenica sera: non sempre è facile inserire così tanti giocatori nuovi, ma si vedrà più avanti. Quest’anno il Cagliari potrebbe divertirsi e potremmo fare grandi cose, noi e i tifosi. Se mi aspettavo di ritrovare Nainggolan qui? Sinceramente no, perché è un giocatore che mi aspettavo non tornasse così in modo imprevisto nella sua terra, ma questo dimostra che il Cagliari può fare qualcosa di importante. Se mi sento di passaggio? Assolutamente no, penso anche di averlo dimostrato già lo scorso anno. L’affetto dei tifosi è importante, poi sta a noi calciatori meritarselo dando l’esempio, uscendo dal campo con la maglia sudata”.

Foto: Cagliari Twitter