Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 09:47

Paratici: “Sarà impegnativa, come l’ultima volta qui. Sarri sa cosa fare. Siamo soddisfatti perché…”

18.09.2019 | 20:43

Fabio Paratici 2018 Juventus Foto ESPN

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima della sfida contro l’Atletico Madrid in Champions League: “Non ho visto mancanza di coraggio, le partite di Champions League sono impegnative. Sono sempre partite difficili specie fuori casa, l’Atletico ha fatto una grande partita qui al Wanda Metropolitano e noi a casa nostra. Negli ultimi sette anni abbiamo avuto rose importanti con giocatori di grande personalità e che hanno vinto tanto, per loro è sempre il solito lavoro e l’allenatore sa benissimo cosa deve fare. Se pensiamo che siamo alla quarta partita che abbiamo già perso Chiellini come Douglas Costa, necessitiamo di aver una rosa qualitativa e completa. Noi siamo arrivati dieci anni fa con pochissimi calciatori che volevano venire alla Juve e alcuni volevano essere ceduti, adesso è il contrario ed è giustificato il lavoro della società. Abbiamo cambiato tanto col mercato perché non eravamo soddisfatti? No, siamo soddisfatti perché abbiamo vinto scudetti e Coppa Italia e sarebbe da folli non esserlo. Abbiamo fatto dei cambiamenti perché avevamo lacune numeriche in alcuni reparti. Abbiamo acquisto De Ligt che era il giocatore migliore sul mercato, in mezzo al campo sono arrivati Ramsey e Rabiot. Non dimentichiamoci che abbiamo riportato Buffon che è un’emblema della Juventus. Poi si vedrà se abbiamo fatto bene o male”.

Foto: ESPN