Ultimo aggiornamento: sabato 17 aprile 2021 21:33

Ostinazione e carisma, ora Loftus-Cheek si prende il suo Chelsea

07.07.2019 | 19:20

Un giovane talento che è riuscito a guadagnare la fiducia di Maurizio Sarri con ostinazione e allenamento, Ruben Loftus-Cheek è stato uno dei giocatori più in forma della seconda parte della scorsa stagione che ha visto il Chelsea chiudere la Premier al terzo posto e trionfare in Europa League. Il centrocampista classe 1996 si è tolto un sassolino dalla scarpa: grande soddisfazione per il rinnovo fino al 2024 con i Bleus, la squadra dove gioca da quando aveva otto anni. Nato a Londra e cresciuto in una cittadina di 20 000 abitanti vicino alla capitale, ha origini guyanesi (Paese dell’America meridionale). Nel 2004 entra nelle giovanili del Chelsea e nel 2013 firma il suo primo contratto da professionista con una durata di due anni mezzo e un ingaggio di 40.000 sterline a settimana. In tre stagioni, però, colleziona solo 22 presenze arricchite da un gol e la società decide di mandarlo in prestito al Crystal Palace dove si guadagna un posto da titolare, 24 partite giocate nella stagione 2017-18. Il club londinese rifiuta altre proposte di prestito e sfruttando il turnover di Sarri Loftus-Cheek prende parte a 23 match tra Premier, Europa League, FA Cup e League Cup trovando ben 6 gol. In nazionale, dopo aver scelto l’Inghilterra, è protagonista di tutte le squadre giovanili fino ad arrivare a totalizzare le attuali 10 presenze in nazionale maggiore, viene convocato ai mondiali di Russia 2018 dove disputa 4 delle 7 partite dei leoni d’Inghilterra. Dopo l’ufficialità di Lampard come nuovo allenatore del Chelsea, la società ha provveduto a rinnovare il contratto per altri cinque anni, fiducia accordata malgrado un grave infortunio da cui deve ancora recuperare. Adesso è tutto chiaro, anche per l’ex bandiera Bleus: Loftus-Cheek sarà un giocatore chiave del nuovo Chelsea.

Foto: Twitter Chelsea