Ultimo aggiornamento: lunedi' 27 gennaio 2020 19:32

OBAFEMI, IL PIU’ GIOVANE MARCATORE DEI SAINTS IN PREMIER: IL GOL AL CHELSEA VALE UN PASSO NELLA STORIA

28.12.2019 | 15:04

La magia del Natale ha contagiato anche l’Inghilterra e la Premier League. Il consueto Boxing Day, criticato da alcuni, ha regalato emozioni e sorprese. A scartare uno dei doni più inaspettati e sorprendenti è stato il Southampton, protagonista di una vera e propria impresa. L’undici di Hasenhüttl, in piena zona retrocessione alla vigilia della 19esima giornata, è andato a conquistare tre punti pesantissimi a Stamford Bridge, battendo il Chelsea per 2 a 0. Mattatore della serata l’uomo che non ti aspetti, Michael Obafemi, attaccante classe 2000. Un gol alla mezzora per indirizzare la partita, in una notte che difficilmente potrà dimenticare.

Di origini nigeriane, ma nato a Dublino il 6 luglio 2000, Michael Obafemi cresce calcisticamente a Londra. I primi palloni li destreggia sui campi di Chelsea e Arsenal, e certi insegnamenti poi ti rimangono nella testa. E nelle gambe. La grande occasione arriva nel 2016: Michael ha 16 anni e il Southampton lo aggrega nella Squadra B. 7 gol, 5 assist in 18 presenze in Premier League 2 convincono l’allora allenatore dei Saints, Mauricio Pellegrino a dargli una chance tra i grandi. E’ il 21 gennaio 2018, 8 minuti nell’1 a 1 finale contro il Tottenham. E’ il Southampon, tra gli altri, di Tadic e Gabbiadini. Quelli rimarranno gli unici minuti in Premier in quella stagione, ma l’anno successivo i gettoni diventano 6, e sarebbero potuti essere molti di più se non ci fosse stato un infortunio (con ricaduta) a frenarlo. Un assist contro il Manchester United, poi la prima rete in Premier il 22 dicembre 2018 nel successo per 3 a 1 contro l’Huddersfield Town. Una marcatura storica, che gli permette di diventare, all’età di 18 anni e 169 giorni, il più giovane marcatore del Southampton in Premier. Nella stagione in corso 8 presenze e contro il Chelsea un gol che potrebbe cambiare la sua storia.

Controllo di destro, progressione e tiro a giro di sinistro sotto l’incrocio. Obafemi zittisce Stamford Bridge e, dopo il gol, incanta anche il pubblico con un balletto. Già nel giro della nazionale irlandese, Micheal è un giocatore brevilineo (169 cm per 71 kg), veloce e con un buon dribbling. In scadenza nel 2022, il calciatore potrebbe essere la risorsa inaspettata per risollevare le sorti di un campionato iniziato con il piede sbagliato. 21 punti in 19 giornate e sole 3 lunghezze dalla zona retrocessione. Il Southampton ha però ora una certezza in più: Micheal Obafemi.

Foto: Instagram giocatore