Ultimo aggiornamento: lunedi' 27 gennaio 2020 19:22

NOME GRECO, PIEDI “BRASILIANI”: LEONARDO KOUTRIS, IL TERZINO DELL’OLYMPIACOS CHE PIACE AL NAPOLI

04.01.2020 | 14:30

La carta d’identità lo identifica come calciatore greco, ma la qualità delle giocate e la destrezza con cui cura il pallone non nascondono le sue origini brasiliane. Leonardo Koutris sta conquistando il suo spazio nel calcio europeo con la maglia dell’Olympiacos. Terzino sinistro classe 1995, è finito alla ribalta in Italia perché, tra i tanti corteggiatori, c’è anche il Napoli di Gattuso. Come vi abbiamo raccontato in esclusiva, per ora è una semplice attrazione, ma chissà che con il passare dei giorni la situazione non possa evolvere in qualcosa di più serio.

Koutris nasce a Ribeirão Preto, nello stato di San Paolo (Brasile) il 23 luglio 1995, ma cresce calcisticamente in Europa, e più specificatamente in Grecia. Le giovanili le completa con l’Ergotelis, formazione che attualmente milita nella seconda divisione greca. Nel 2013, a 18 anni, inizia ad occupare stabilmente un ruolo in prima squadra e, fino al 2016, colleziona 39 presenze e 2 gol. Proprio nel 2016 arriva il salto di categoria, e il PAS Giannina lo acquista facendogli firmare un contratto di tre anni. Una sola stagione è però sufficiente all’Olympiacos per convincersi della qualità del giocatore e, dall’estate del 2017 è il terzino sinistro della formazione del Pireo. 62 le presenze totali in biancorosso per Koutris, appena 6 però in questa stagione, seppur impreziosite da 3 assist.

Giocatore brevilineo (174 cm, 70kg) ma molto attento, è un calciatore che abbina tecnica e duttilità: sinistro naturale, salta facilmente l’uomo e, grazie alla sua rapidità, può giocare da esterno nella difesa a 4 o come centrocampista esterno nel 3-5-2. La qualità maggiore è sicuramente la facilità con cui riesce a mettere palloni pericolosi in area di rigore, una risorsa che potrebbe essere preziosa per gli schemi offensivi di Gattuso. Koutris ha un contratto in scadenza nel 2021, e la sua situazione attira i partenopei. Dagli stadi caldi del Pireo al calore del San Paolo: per Leonardo Koutris potrebbe essere arrivato il momento della definitiva consacrazione.