Ultimo aggiornamento: mercoledi' 26 febbraio 2020 13:05

Nicola: “L’obiettivo è creare un’identità di gioco, Eriksson è pronto per giocare. Masiello? C’è bisogno di alternative”

24.01.2020 | 11:20

L’allenatore del Genoa, Davide Nicola, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro la Fiorentina: “L’obiettivo, senza giri di parole, sapete qual è: iniziare a urlare la nostra identità. Nel secondo tempo con la Roma la squadra ha trovato la giusta strada, il lavoro ha dato i suoi frutti e dobbiamo continuare su questa strada. L’immagine finale è quella di quanto sia sostanzialmente facile catturare la nostra gente e il finale è la dimostrazione dei tifosi a fine partita è che qualcosa abbiamo fatto“.

Eriksson

“Abbiamo ancora un allenamento ma l’idea è impiegare tutti e subito. E’ arrivato Eriksson, ci ha fatto una buona impressione per la voglia di mettersi subito a disposizione e ci è piaciuto il discorso che ha fatto. E’ venuto qua con l’idea di darci una mano. Chiunque venga qua sa che deve lottare”.

Formazione

“Goldaniga può essere impiegato. E’ un giocatore su cui puntiamo. Sembra un’alternativa in più ma in quel reparto per ora non siamo molto numerosi. Behrami? Non siamo molto numerosi in quel reparto. Da quel punto di vista stanno crescendo tutti. Vedremo al termine dell’allenamento di oggi chi potrà il giocatore”.

Masiello

“In ogni caso è molto chiaro quanto ci diciamo con la società. Io sono chiaro con le richieste, queste squadra è costruita per giocare in un modo e secondo me va migliorato quanto si era già iniziato. Stiamo operando per consolidare il reparto difensivo perché secondo me c’è bisogno di alternative”.

Foto: Twitter Genoa