Ultimo aggiornamento: venerdi' 05 giugno 2020 00:35

NICOLA HA STREGATO IL LIVORNO

03.06.2013 | 11:34

La promozione diretta è sfumata sul più bello. Il Sassuolo vince la partita proprio nei minuti di recupero e costringe il Livorno ai play off. Sarebbe stato un duro colpo per chiunque e invece Davide Nicola ha saputo tener compatto il gruppo mantenendo viva la voglia di serie A. E alla fine il sogno si è concretizzato con il gol di Paulinho nel ritorno della finale contro l’Empoli. Il Livorno torna nel campionato che conta dopo tre stagioni in serie B e lo fa dedicando l’importante traguardo raggiunto a Piermario Morosini, come ha voluto sottolineare il presidente dei labronici Aldo Spinelli. È stata sicuramente una stagione da protagonista quella di Davide Nicola, l’allenatore chiamato a far dimenticare la stagione 2011-2012 chiusa con una salvezza da brividi in serie B. Patron Spinelli decide di puntare su Nicola in estate: un tecnico giovane, emergente e con alle spalle solo due stagioni in panchina. Il mister di Luserna San Giovanni, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo nel 2010 con il Lumezzane, inizia la carriera da allenatore proprio con il club bresciano. In due stagioni Davide Nicola porta il Lumezzane prima al sesto posto in Prima divisione nel 2010-2011 e poi all’ottava posizione nella stagione seguente. L’ex difensore cresciuto nelle giovanili del Genoa, ottiene il tesserino da allenatore di Prima categoria nell’estate del 2012. Spinelli aveva già messo gli occhi su di lui e lo sceglie per il timone di un Livorno da ricostruire. La scalata degli amaranto alla vetta di serie B è davvero impressionante. Solo il Sassuolo tiene una marcia stratosferica. Con un Paulinho là davanti però tutto è possibile. Il Livorno va vicino alla serie A ma è l’Hellas Verona a centrare il secondo posto all’ultima giornata. La terza piazza non manda in frantumi il sogno di Nicola che anzi ricompatta la squadra nei play off. Nel doppio confronto con il Brescia in semifinale, sia all’andata che al ritorno i labronici vanno in svantaggio. All’andata ci pensa Paulinho e al ritorno Dionisi e i due pareggi, entrambi per 1-1, consentono al Livorno di accedere alla finale contro l’Empoli. Un vero e proprio derby per la serie A. Dopo l’amarezza per la promozione diretta persa all’ultima giornata, Nicola e la sua squadra si rimboccano le maniche e con l’Empoli basta il gol di Paulinho al ritorno per mandare in Paradiso l’Armando Picchi e tutta la città di Livorno. E il capolavoro amaranto è firmato Davide Nicola.