Ultimo aggiornamento: sabato 01 ottobre 2022 00:31

Nicola: “Bene con la Juve, ma teniamo alta la guardia. Gyomber recuperato, pronto anche Pirola”

15.09.2022 | 12:48

Alla vigilia della sfida contro il Lecce, l’allenatore della Salernitana, Davide Nicola, è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni: “Siamo reduci da un’ottima prestazione, ma ci sono cose che dobbiamo migliorare e questo è sufficiente per tenere la guardia sempre alta. I primi 15 minuti del secondo tempo a Torino hanno rappresentato argomento di discussione. Non dobbiamo accontentarci, stiamo lavorando molto specialmente nell’interpretazione delle ripartenze che, talvolta, non sono qualitative a sufficienza. Ce ne sono a bizzeffe di cose da migliorare”.
Poi, sulla decisione di continuare ad attaccare la Juventus con il risultato fermo sul 2-2: “Il calcio è questo. Nessuno può permettersi di gestire, il risultato arriva attraverso la produzione del gioco. Riconoscere velocemente le transizioni difensive e offensive consente di avere una identità precisa contro tutti e in qualunque momento della gara. Non vogliamo aspettare sia l’avversario a sbagliare, siamo noi a dover determinare il nostro destino”.
E ancora sull’avversario: “Il Lecce ha una precisa organizzazione di gioco, portano avanti le loro idee per 90 minuti. Ho visto la partita di Napoli, hanno fatto risultato in trasferta contro la squadra forse più in forma in assoluto. Verranno da noi per chiudersi e ripartire con grande velocità, alzando il baricentro per interpretare la gara in modo anche differente dal solito. Vanno aggrediti, se quando siamo bassi non ci posizioniamo bene rischiamo di soffrire”.
Infine, su alcuni cambi a livello di formazione: “Abbiamo lavorato su tante cose. A Bologna avete visto Mazzocchi braccetto per buona parte della gara. Gyomber oggi si è allenato, sta bene. Ad ogni modo è pronto anche Pirola. Ho la fortuna di avere calciatori assolutamente duttili, Daniluc è l’emblema di quello che vi sto dicendo. La rosa dei difensori è composta da gente che ha caratteristiche diverse e può ricoprire più ruoli. A volte si sceglie anche in base alle caratteristiche dell’avversario. Domani vedrete”.
Foto: Twitter Salernitana