Ultimo aggiornamento: sabato 19 ottobre 2019 21:22

Nicchi: “VAR da migliorare, ma basta con le proteste. Agli arbitri chiediamo…”

21.01.2019 | 11:58

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha fatto un bilancio del VAR ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport: “Io al VAR do una sufficienza perché qualche sbavatura c’è stata e proveremo a correggere ulteriormente gli errori che abbiamo commesso. Ho invitato tutti ad un utilizzo più concreto. Per ogni fallo o inversione dello stesso, i giocatori chiedono l’intervento, non è possibile. Queste proteste sono inutili e comportano delle ammonizioni inutili. Se gli arbitri vengono messi nelle condizioni giuste, arbitrano meglio. Agli arbitri chiediamo di utilizzare al massimo la tecnologia e infatti c’è stato un utilizzo maggiore nelle ultime settimane. Ci sono domeniche dove servono 20 interventi al VAR e giornate come ieri che ne sono serviti al massimo un paio. Quando c’è una segnatura di una rete, non si deve protestare perché tutte vengono riviste da quando parte l’azione a quando si conclude. Se c’è fuorigioco si vede, se è da annullare si vede come se deve essere concesso. Poi c’è la soggettività di alcune sanzioni come il fallo di mano, ma è un altro discorso. Io oggi mi sentirei molto più tutelato da questo strumento rispetto al passato”, ha chiuso Nicchi.

 

Foto: figc.it